In ogni caos c’è un cosmo (C. G. Jung)

Promuoviamo la significatività dell’impresa in quanto creatrice di nuovi posti di lavoro, e il significato dell’impresa
in quanto creatrice di nuovi concetti liberati dalla varietà del territorio e veicolati ai clienti e alla società.
Trasformiamo le imprese attraverso la disseminazione della cultura del valore
e lʼinnovazione strategica dei modelli di business.

La missione a livello di valori:
PROVOCARE
Perché no?

Non possiamo rinunciare alla tentazione degli whynotters di provocare e rifuggiamo dall’abitudine degli yesbutter di conservare lo status quo. Di fronte a prassi consolidate ci poniamo sistematicamente tre domande: “Perché? Perché no? Cosa succederebbe se?” e non accettiamo come risposta: “Sì ma…”.

La missione a livello di scopo:
TRASFORMARE
Perché se funziona è vecchio

Spingiamo le imprese e gli studenti a mettersi in discussione e li supportiamo nel loro percorso di mutua trasformazione. Una trasformazione finalizzata a generare valore per se stessi e per la società, secondo un processo che prevede la creazione di strategie innovative per cambiare le regole del gioco.

La missione a livello di focus:
(D)ISTRUZIONE
Per liberare la creatività

Operiamo nell’ambito dell’istruzione creativa degli studenti e delle imprese a più alto potenziale innovativo, affinché assieme generino la «distruzione creativa» di mercati, settori e modelli di business consolidati. Per noi non è soltanto una dichiarazione d’intenti ma una prassi sistematica per liberare la creatività.

La missione a livello di credenze:
INDISCIPLINARIETÀ
Per cambiare le regole del gioco

Assumiamo che l’innovazione sia disobbedienza alle regole andata a buon fine. L’unica regola che accettiamo è così l’indisciplinarietà. All’interno del nostro team psicologi, sociologi, letterati, designer, ingegneri, economisti e aziendalisti si confrontano sistematicamente perché se funziona è vecchio.